Fill the form to contact owners

We are happy to answer any question!
Quick response guarantee within 24 h

I agree with Terms and Conditions and I've read and agree Privacy Policy.

Mercato Italia, storiche botteghe alimentari accanto alla Sapienza, Roma

2 anni ago · · 0 comments

Mercato Italia, storiche botteghe alimentari accanto alla Sapienza, Roma

Entrando ti accoglie una fioraia sorridente con le competenze di una botanica, che si destreggia con delicatezza e voce canterina tra piante verdi e fiori recisi dai mille colori. Poi c’è Tiziana che propone una frutta squisita in gran parte proveniente dalla Sicilia, ma anche da paesi esotici (a Tiziana piace sorprendere con nomi tropicali complicatissimi): è talmente disponibile che se proprio non resisti e vuoi dare un morso alla mela croccante che hai appena comprato, te la lava e asciuga con amore. Paolo ha verdura e frutta di sua produzione, profumata e fresca, del tipo che rimane come appena colta per giorni, quasi fosse magica. Adriano è giovane e intraprendente, la sua piccola drogheria/gastronomia riesce a racchiudere prodotti di vario genere e di varia provenienza, altro che Eataly, qui c’è davvero l’imbarazzo della scelta, inoltre quest’uomo è un’inestinguibile fonte di consigli.

Potrebbe interessarti anche:
Il Mercato Centrale di Roma, corte dei sapori a pochi passi da San Lorenzo

La storia del Mercato Italia di Roma

Stiamo parlando del mercato coperto di via Catania 70, chiamato Mercato Italia, un piccolo mondo di colori e odori che racchiude un po’ il meglio di tutto il nostro paese, verace e passionale, soprattutto in fatto di cibo e prodotti artigianali. Situato nel quartiere universitario intorno alla Sapienza, è ospitato da una costruzione iniziata durante gli anni del fascismo, che venne poi terminata solamente negli anni ’50.

Il Mercato Italia è stato per decenni uno tra i più importanti punti di riferimento per tutto il quartiere e oggi, un po’ sofferente e malconcio per il calo delle visite, rimane comunque un luogo genuino e romantico dove fare la spesa è ancora una questione di fiducia.

Se alla fine degli anni Cinquanta i venditori e operatori di questo mercato erano quasi 200, ora solamente un’ottantina di commercianti popolano le bancarelle rimaste: ma questo non vuol certo dire che il mercato sia morto, anzi chi è rimasto sembra essere più determinato che mai a rendere l’esperienza della spesa un momento di convivialità davvero piacevole.

Qualità, varietà e amore che fanno la differenza

La qualità è assicurata ma anche la varietà non è certo da meno al Mercato Italia: oltre ai classici macellai, frutta e verdura, pescivendoli e fiorai qui troverete anche salsamenterie, mercerie, un tappezziere, casalinghi, enoteche e chi più ne ha più ne metta. Molti sono produttori diretti, agricoltori o allevatori che offrono prodotti biologici (nessuna etichetta o certificazione magari, ma il sapore è di sicuro genuino e salutare). Il venerdì, come molti altri mercati romani, l’orario di apertura solitamente mattutino si prolunga fino alle 19, per dare l’opportunità anche a chi lavora la mattina di passare a far compere e trovare un po’ di ispirazione per la cucina del week end.

Ma negli ultimi anni al Mercato Italia non si va solo per fare la spesa, perché saltuariamente via Catania 70 si anima di spirito culturale e artistico grazie a diversi eventi organizzati all’interno degli spazi del mercato da diverse associazioni locali che propongono attività sociali, mercatini a tema e giornate speciali, pensate proprio per mantenere sempre vivo lo spirito sociale e conviviale di questo luogo storico che, nonostante la sua facciata austera, è caratterizzato da un calore e una passione al giorno d’oggi davvero non convenzionale.

Se siete a San lorenzo e volete fare un po’ di shopping (soprattutto alimentare) autentico e verace visitate il Mercato Italia e non rimarrete delusi, inoltre il mercato dista poco più di 1 chilometro da San Lorenzo Apartments e potrete raggiungerlo con una breve passeggiata!

Daniela Ottavi

Daniela Ottavi

 

Lascia un commento